Comune di Breme

slide_00003

MUNICIPIO via Abbazia San Pietro, 17 - tel.0384 77 001 - fax 0384 77 041- e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sagre ed Eventi

Mostra dell'artigianato, commercio e agricoltura

seconda domenica di marzo


Festa patronale (San Barnaba)
Sagra della cipolla rossa DeCo

seconda domenica di giugno


Sagra dell'anguilla

prima domenica di luglio


Visite turistiche gratuite

tutte le domeniche
info: 328 781 63 60

5-abazia-cielo-blu

image

Breme è un piccolo borgo medioevale, meta di numerose visite turistiche alla scoperta dei monumenti storici e non solo.

Nel 906 il marchese Adalberto d’Ivrea donò le “corti” di Breme e di Pollicino ai monaci benedettini della Novalesa, cacciati dai Saraceni. Qui i monaci fondarono l’abbazia di San Pietro, una delle più potenti d’Italia e di tutto il Sacro Romano Impero: le sue vicende intrise di santità e di intrighi politici sono contenute nella Cronaca Novalicense (1050 circa). Nel 1542 i Benedettini si trasferirono a Sant’Alberto di Butrio e furono rimpiazzati dagli Olivetani, cui si deve la costruzione dell’attuale abbazia e dell’artistico campanile (metà del XVI secolo).

Oltre all’abbazia e alla cripta del X secolo, meritano una visita la chiesa parrocchiale della Beata Vergine Assunta (X-XIII secolo) e l’antico battistero romanico (VIII-X secolo). Da segnalare, inoltre, la “cucina dei frati” (XVI secolo), ancora molto ben conservata. Nelle campagne verso Candia Lomellina, poi, è visitabile su richiesta la chiesetta privata di Santa Maria di Pollicino (XI secolo).

Il prodotto tipico è la Cipolla Rossa DeCo, celebrata da migliaia di avventori ogni seconda domenica di giugno con la sagra organizzata dalla Polisportiva Bremese. Altri eventi sono la pluridecennale Mostra dell’artigianato, commercio e agricoltura (oltre 100 espositori), organizzata dal Comune, e la Sagra dell’anguilla, organizzata dalla Pro loco la prima domenica di luglio.

Da non perdere la proposta turistica Itinerario romanico in Lomellina, che offre la possibilità di visitare i tesori storici di Breme, di Lomello e di Velezzo Lomellina. Sono previste visite guidate ogni ultima domenica da aprile a ottobre: a Breme, su prenotazione, si può fruire anche della Merenda del frate, a base di prodotti tipici lomellini.

Infine, a Breme ci si può immergere in un percorso nella natura incontaminata nell’area golenale alla confluenza tra i fiumi Po e Sesia con passeggiate a piedi, in bicicletta e a cavallo. Consigliata anche una visita alla garzaia del Bosco Basso, Sito di importanza comunitaria (SIC).